Le condizioni economiche di fornitura del gas naturale sono regolamentate dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG).

La tariffa di fornitura del gas è formata da diverse componenti:

La componente relativa al servizio di Distribuzione, misura e relativa commercializzazione (sulle reti locali) determinata, ai sensi delle Del. n. ARG/gas 159/08 dell’AEEG, e approvata dalla stessa con del. ARG/gas 79/09 è determinata per ambito.

Si compone di una quota fissa ed una quota variabile ed ha validità annuale (anno solare 1^ gennaio – 31 dicembre).

La quota variabile è articolata in otto scaglioni di consumo e viene attribuita in funzione del gas consumato nel periodo.

La quota variabile per scaglione diminuisce all’aumentare dei consumi. Al primo scaglione di consumo, è applicata la sola quota fissa e non la quota variabile di distribuzione.

La componente relativa al servizio di Trasporto (sulle reti regionali e nazionali) ai sensi della Delibera AEEG ARG/gas 64/09. E’ aggiornata ogni anno ad ottobre, salvo diversa indicazione dell’AEEG.

La componente relativa al servizio di Stoccaggio (il deposito del gas utilizzato come riserva), ai sensi della Delibera AEEG ARG/gas 64/09. E’ aggiornata ogni anno ad aprile, salvo diversa indicazione dell’AEEG.

La componente relativa alla Commercializzazione all’ingrosso, ai sensi della Delibera AEEG ARG/gas 64/09, tiene conto del valore medio nazionale della materia prima definito dall’AEEG ed aggiornato trimestralmente in relazione all’andamento dei prodotti petroliferi.

La componenti relativa agli oneri aggiuntivi QOA che è costituita dalla somma dei seguenti elementi: φ: corrispettivo unitario variabile a copertura degli eventuali squilibri di perequazione;

Cvi: corrispettivo unitario variabile per la contribuzione al contenimento dei consumi gas;

CCONR: corrispettivo unitario variabile per la compensazione degli oneri non altrimenti recuperabili sostenuti dalle imprese di vendita in conseguenza dell'applicazione art. 1 e 2 del. 192/08;

CFGUI: corrispettivo unitario variabile per la compensazione degli oneri derivanti dall'attività svolta dai fornitori grossisti di ultima istanza (FGUI).

La componente relativa alla Vendita al dettaglio è anch’essa definita dall’AEEG ai sensi della Delibera AEEG ARG/gas 64/09 ed è aggiornata ogni biennio.

Le condizioni economiche che vengono pubblicate dall’AEEG IN €/GJ vengono trasformate per la loro applicazione in bolletta in €/smc tenendo conto del Potere Calorifico Superiore (PCS).

L’AEEG stabilisce che le Società di Vendita possano offrire alla propria clientela condizioni economiche di vendita alternative a quelle di Tutela determinate ai sensi delle delibere dell’AEEG. Il Cliente può decidere se avvalersi delle condizioni di Tutela o alternative.

La tariffa di fornitura finale del gas comprende, oltre la componente tariffaria legata al metano, le accise, le imposte regionali e l’Iva.

Gas Naturale